La guerra a Roma parte 2

Loading video
  • raccontato da Luigina Del Bosco | 1929
  • caricato da Provincia di Roma - Per la memoria | 18/09/2012
Luigina ricorda i tedeschi in ritirata ma in generale non ha visto grandi cose, anche perché la stampa non informava. Nel dopoguerra è stato come tirare un sospiro di sollievo. I tedeschi erano un popolo rigido e l’arrivo degli americani ha significato la fine della paura e la speranza di veder tornare i parenti. Il fratello di Luigina non è mai tornato. Il giovanotto che sarebbe diventato il marito di Luigina, si è salvato dai rastrellamenti tedeschi perché stava molto attento a rispettare le regole del coprifuoco. La madre non ha mai messo paura ai figli. E ricorda le restrizioni sul cibo, la tessera e le quantità razionate. Senza la tessera l’unica alternativa era la borsa nera e non tutti potevano permettersi di comprare. Nonostante tutto, Luigina ricorda un’infanzia fatta di giochi sereni.
visualizzato 7975

COMMENTO

0 inseriti