Giuseppe Bertolo

 
Giuseppe Bertolo

nato nel 1923
AGIRA

10 Racconti

8.1 min
Bertolo rimane in Russia per circa sei mesi, fino a quando un giorno degli ufficiali comunicano a lui e ad altri prigionieri che presto faranno ritorno in Italia. Il rimpatrio è fatto di diverse tappe in treno, tra le stazioni d’Europa, fino ad ottobre del 1945, quando giungono in Italia, tra lo stupore di tanti e l’ansia di chi, nelle varie stazioni, chiede notizie sul rientro del proprio parente o amico.
visualizzato 10163 volte
1.9 min
Bertolo giunge in Russia da prigioniero e viene impiegato nei lavori di deviazione di un fiume e poi nei boschi, a tagliare grossi alberi. Giornate faticose e piene di incertezza sul suo destino.
visualizzato 10395 volte
7.5 min
La fuga per i boschi, ospitato in una casa, abitata solo da una coppia di anziani del posto. Ripreso il cammino, viene colto di sorpresa da soldati ungheresi, che lo fanno loro prigioniero e poi lo consegnano ai russi.
visualizzato 10355 volte
4.7 min
Una conseguenza della prigionia, per Bertolo, è il trasferimento, per volontà dei tedeschi, in Ungheria, come conducente di muli e di cavalli da sella. Si trova lì quando, tra la fine di Marzo e gli inizi di Aprile del 1945, viene a sapere di un imminente attacco dei russi. Così è! Il 5 Aprile, giorno di Pasqua, si combatte e Bertolo si ritrova in mezzo agli eserciti, immerso nell’orrore dei proiettili e delle bombe, con la speranza di rimanere vivo.
visualizzato 11518 volte
4.8 min
La fuga del gruppo di soldati nei boschi, di cui fa parte Bertolo, viene interrotta dall’imboscata dei tedeschi, che conducono il gruppo in un campo di prigionia, assoggettandoli ai loro ordini e incarichi. Inizia la fase di lunga prigionia.
visualizzato 10253 volte
1.3 min
Senza ordini chiari e privi di ufficiali, Bertolo e gli altri suoi colleghi fuggono e si dileguano nei boschi, trascorrendo gran parte dell’inverno del ’43 in mezzo al freddo e alla fame.
visualizzato 10106 volte
4.1 min
Il giorno dell’Armistizio (8 settembre 1943), Bertolo si trova in Montenegro. Insieme ad altri suoi compagni, riceve per radio la notizia. Entusiasti, credono che la fine della guerra sia vicina.
visualizzato 12072 volte
5.1 min
L’agirino Giuseppe Bertolo, classe 1923, parte soldato il 3 settembre 1942. Destinazione: Fano. Per via della guerra, lui e un gruppo di soldati sarebbero dovuti partire per la Russia. Tutto è pronto, ma per un contr’ordine vengono dirottati nei Balcani.
visualizzato 12282 volte
5.6 min
Giuseppe Bertolo arriva alla stazione di Raddusa, non distante da Agira, il 22 novembre 1945, dopo quasi due mesi di lungo viaggio. Trova un paese e una famiglia diversi da come li aveva lasciati, ma questo non lo priva della gioia di rivederli e di poter riabbracciare coloro da cui era stato separato.
visualizzato 13071 volte
5.6 min
L’esperienza del soldato privato della sua libertà e col senno di poi un messaggio-avvertimento ai giovani.
visualizzato 11477 volte